TV Facile - l'esperto di TV risponde. Tv digitale, canali tv, programmi tv, tv streaming, digitale terrestre

da un'idea di Digitale Terrestre Facile

tv facile buttone ricerca digitale terrestre
Da un'idea di Digitale Terrestre Facile

Digitale Terrestre T2 Refarming concluso 28 giugno 2022. Cosa bisogna fare prima dello Switch Off TV 2023.

Aggiornato a Luglio 2022
digitale terrestre t2

Oggi, in Italia, è in corso il Refarming che porterà il digitale terrestre T2 su tutto il territorio nazionale 

Ma che cos’è il Refarming? 

Tranquillo, non è nulla di contagioso. 

Si tratta di una parola inglese che letteralmente si traduce ‘riassegnazione’. 

Nell’ambito delle telecomunicazioni si usa per fare riferimento al passaggio da una tecnologia a un’altra.

Proprio quello che sta succedendo oggi in Italia: il passaggio dal digitale terrestre tradizionale al digitale terrestre T2! 

Una cosa simile è già successa nel 2012. 

Quando alla trasmissione televisiva analogica si è sostituita quella in digitale terrestre. 

Ricordi?

Adesso però ti starai chiedendo perché un nuovo digitale terrestre T2. 

Non andava bene quello di prima?

Quali conseguenze? 

Dovrai comprare un nuovo televisore? 

Keep calm and…

leggi questa guida fino alla fine. 

Ti spiegheremo cos’è il digitale terrestre T2 e cosa fare prima dello switch off tv 2023

Se non sai cos’è lo switch off tv leggi il nostro articolo: cos’è lo switch off digitale terrestre.

Cos’è il digitale terrestre T2 e perché si sostituirà al digitale terrestre 

La prima cosa che devi sapere sul digitale terrestre T2 è questa. 

Negli ultimi anni la Commissione Europea ha elaborato un piano di riassegnazione delle frequenze televisive.

Questo significa che le frequenze verranno trasferite dalla banda 700Mhz alla banda 700sub. 

Quindi, a differenza dello switch off tv del 2012 le frequenze resteranno le stesse. 

A cambiare è la banda. 

La banda 700Mhz verrà liberata per essere messa a disposizione della telefonia mobile e della rete 5G. 

Ecco perché la rete 5G non è ancora del tutto disponibile! 

Non c’è spazio! 

Bisogna liberare la banda.

Tuttavia, siccome la banda 700sub è più ‘piccola’, è necessario che le frequenze occupino meno spazio. 

Da qui l’elaborazione del sistema digitale terrestre T2 di ultima generazione. 

Un sistema che permette di comprimere il flusso di audio e video senza intaccare la qualità delle trasmissioni. 

switch off tv

Questo grazie alla nuova codifica impiegata dal digitale terrestre T2: il codec video Mpeg-4.

Una codifica più ‘leggera e compressa’ rispetto alla precedente: il codec Mpeg-2. 

Alla quale si accompagna uno standard di codifica iper efficiente: il Dvb-T2

Maggiore qualità delle trasmissioni, meno spazio sulla banda e rete 5G perfettamente funzionante. 

Un sogno, vero?

Ora ti starai sicuramente chiedendo dov’è la fregatura.

Cosa bisogna sapere prima dello switch-off digitale terrestre 2023 

Prima di tutto voglio rassicurarti: 

tranquillo, nessuna fregatura! 

L’unica cosa che devi sapere è questa. 

Le operazioni che porteranno il digitale terrestre T2 sul territorio nazionale sono delle operazioni piuttosto complesse. 

Questo per fortuna non riguarda te, ma riguarda tecnici e provider.

L’unica cosa che ti riguarda è lo spegnimento dei segnali digitali che si accompagnerà a queste operazioni. 

switch off tv, baby! 

Nulla di preoccupante. 

E nulla di diverso da quello che è già successo tra il 2008 e il 2012. 

Te lo ricordi? 

Un bel giorno il segnale è scomparso.

no-signal

Lanciare ciabatte al televisore non è servito a far sparire la scritta ‘Segnale debole o assente’. 

Per tornare a guardare i tuoi programmi preferiti dopo lo switch off tv hai dovuto acquistare un decoder. 

Aaaaaaaaaaah! 

Eccola la fregatura.

Ora starai pensando che col digitale terrestre T2 ti toccherà comprare un nuovo televisore o un nuovo decoder. 

Non è detto. Infatti devi sapere che tutti i televisori acquistati dopo il 1° gennaio 2017 sono compatibili col nuovo standard.

Tutti i televisori non compatibili col nuovo standard del digitale terrestre T2, sono stati tolti dal commercio.

Hai acquistato il tuo televisore prima di questa data?

In questo caso dovrai acquistarne uno compatibile.

Non temere: il Ministero dello sviluppo economico ha pensato a tutto. 

Attualmente, per le famiglie che rientrano in alcune fasce di reddito è presente un Bonus TV.

Non ricordi quando hai acquistato il tuo televisore?

Una buona idea potrebbe essere quella di dare un’occhiata alla manualistica. 

Hai perso il manuale? 

Nessun problema!

Come sapere se la tua TV è compatibile col digitale terrestre T2

Ecco due trucchetti per sapere se la tua TV è compatibile con lo standard di codifica del digitale terrestre T2. 

Sintonizzati sul canale 100 della Rai o sul 200 di Mediaset.

Se dopo averlo fatto vedi questa scritta: ‘Test HEVC Main10’ significa che la tua televisione è compatibile col nuovo standard.

Evviva!

La tua televisione continuerà a funzionare dopo lo switch off tv 2023!

Non avrai problemi di segnale tv assente. 

L’unica cosa da fare se il tuo apparecchio supporta l’Mpeg-4 sarà risintonizzare la TV dopo l’8 marzo 2022.

Di solito gli apparecchi dispongono di una funzione di risintonizzazione automatica. 

Se il tuo apparecchio non ne dispone leggi la guida in cui ti spieghiamo come farlo manualmente: risintonizzare i canali tv 2022

Sintonizzati sui canali tematici di Rai e Mediaset.

Elenco frequenze dei canali Rai

Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai sport+HD, Rai storia, Rai Gulp, Rai Premiun, Rai scuola. E, per Mediaset, TGCOM 24, Italia 2, Boing plus, Radio 105 e R101.

Se riesci a vederne anche uno solo significa che il tuo televisore è compatibile col nuovo Mpeg-4.

Yeeeeeah! 

Ma perché alcuni canali tv sono scomparsi prima di altri? 

Perché non riesci più a vedere alcuni canali Rai e i canali Mediaset

Coraggio, resta solo un ultimo paragrafo. 

Calendario passaggio verso nuovo digitale terrestre

Digitale terrestre T2 e switch off tv: le fasi in Italia.

L’ultima cosa che devi sapere è questa. 

Le operazioni per il digitale terrestre T2 in Italia seguiranno diverse fasi. 

Per concluderle nei tempi prestabiliti, il Mise ha elaborato un vero e proprio piano di marcia

La prima fase, iniziata il 20 ottobre del 2021, ha visto la scomparsa di alcuni canali Rai e Mediaset.  

Da questa data i canali elencati prima hanno detto al vecchio standard di codifica e si sono convertiti a quello moderno.

La seconda fase, invece, è stata suddivisa per aree regionali.

  • La conversione della Sardegna è avvenuta dal 15 novembre al 18 dicembre 2021.
  • Dal 1 maggio al 30 giugno 2022 è stato il momendo dello switch off Liguriaswitch off Toscana,  switch off Umbria,  switch off Lazio e  switch off Campania.

    Queste regioni sono state convertite al digitale terrestre T2.

  • Dal 3 gennaio al 9 marzo è avvenuto lo switch off Valle d’Aosta, switch off Piemonte, switch off Lombardia, switch off Piacenza, switch off Trento e switch off Bolzano.
  • Poi, dal 9 febbraio al 14 marzo 2022  switch off Veneto, switch off provincia di Mantova, switch off Friuli Venezia Giulia e switch off Emilia-Romagna.
mappa switch off emilia romagna
  • Infine, dal 1 marzo al 15 maggio 2022 è avvenuto lo switch off Sicilia, switch off Calabria, switch off Puglia, switch off Basilicata;  switch off l’Abruzzo,  switch off il Molise, switch off le Marche.

Tutto questo in una road map conclusa il 1° gennaio del 2023.

Data in cui tutte le trasmissioni televisive sono pasate al sistema di codifica Dvb-T2.

FAQ

Perché un nuovo digitale terrestre t2?

Per liberare la banda 700Mhz a favore della telefonia mobile. 

Il nuovo standard di codifica permette di comprimere il flusso audio e video senza intaccare la qualità delle trasmissioni. 

quando parte switch off nuovo digitale terrestre dvb-t2

E dopo lo swich off tv?

Al refarming si accompagnerà uno switch off digitale terrestre.

Uno spegnimento programmato dei segnali digitali diviso per aree regionali. 

Questo potrebbe comportare dei problemi di ricezione del digitale terrestre. 

Se nella tua regione è in corso lo switch off digitale terrestre il segnale tv potrebbe essere assente oggi.

Se la tua TV è compatibile col digitale terrestre T2 dovrai comunque risintonizzarla dopo il 18 marzo. 

Se il segnale tv è ancora assente dopo la risintonizzazione aspetta qualche ora e riprova.

Tv compatibili dopo lo switch off digitale terrestre?

Dal 1° gennaio 2017 le TV che adottano il vecchio codec Mpeg-2 vengono ritirate dal commercio.

Se hai acquistato la tua TV dopo questa data non dovrai comprarne una nuova.

Se non ricordi quando l’hai acquistata controlla il manuale. 

Se hai perso il manuale prova a sintonizzarti sui Canali HD di Rai e Mediaset (501-509).

Se li vedi è compatibile.

canali mediaset non si vedono 2022

Oppure sintonizzati sul canale 100 della Rai o sul canale 200 di Mediaset. 

Se leggi la scritta: ‘Test HEVC Main10’ la tua TV è compatibile.

 

LEGGI ANCHE: Come capire se il TV è compatibile per il nuovo digitale terrestre DVB T2

Bonus tv o nuovo decoder?

Invece di una nuova tv, valuta l’acquisto di un nuovo decoder. 

Di solito i decoder sono molto più economici.  

Altrimenti collegati al sito del Mise.

Per le famiglie che rientrano in determinate fasce di reddito il ministero mette a disposizione dei bonus. 

Un Bonus TV per l’acquisto di una tv nuova e un altro per la rottamazione della tv vecchia.

LEGGI ANCHE: Bonus TV 100 Euro: come richiederlo e tutto quello che devi sapere per ottenerlo

risintonizzare i canali tv 2022

Oltre a cambiare tv devo cambiare antenna?

No.

A differenza dello switch off tv 2012 le frequenze restano le stesse. 

Vengono solo trasferite su una banda più ‘piccola’.

Queste operazioni di trasferimento comportano dei problemi di ricezione del digitale terrestre.

Canali tv scomparsi oggi.

A partire dal 20 ottobre 2021 i canali tematici di Rai e Mediaset abbandonano il vecchio standard di codifica.

È il primo step della roadmap che entro il 2023 estenderà il digitale terrestre T2 a tutto il territorio nazionale.

Il secondo step vedrà invece uno switch off digitale terrestre diviso per aree regionali.

LEGGI ANCHE: Come ritrovare i canali tv scomparsi oggi

Calendario switch off tv 2023.

Ecco le date.

15 nov-18 dic 2021 switch off Sardegna.

1° mag-30 giu 2022 switch off Liguria, switch off Toscana, switch off Umbria, switch off Lazio e switch off Campania.

3 gen-9 mar switch off Valle d’Aosta, switch off Piemonte, switch off Lombardia, switch off Piacenza, switch off Trento e switch off Bolzano.

problemi ricezione digitale terrestre oggi 2022

9 feb-14 mar 2022 switch off Veneto, switch off provincia di Mantova, switch off Friuli Venezia Giulia e switch off Emilia-Romagna.

1° mar-15 mag 2022 switch off Sicilia, switch off Calabria, switch off Puglia, switch off Basilicata; switch off Abruzzo, switch off Molise e switch off Marche

LEGGI ANCHE:Nuovo digitale terrestre 2022. Il Calendario regionale 2022-2023 del passaggio al DVB T2

LEGGI ANCHE: Lista e frequenze dei canali tv digitale terrestre

Ti sono state utili queste informazioni?

Hai altre domande per cui cerchi risposta?

Scrivicele qui sotto!

Commenti

Lascia un commento





Seguici su: