TV Facile - l'esperto di TV risponde. Tv digitale, canali tv, programmi tv, tv streaming, digitale terrestre

da un'idea di Digitale Terrestre Facile

tv facile buttone ricerca digitale terrestre
Da un'idea di Digitale Terrestre Facile

Amplificatore TV da interno, come migliorare il segnale TV

Amplificatore TV da interno

Vedi male i canali televisivi o non li ricevi proprio? Sai che cos’è un amplificatore TV da interno per migliorare il segnale TV?

Ecco la guida del nostro esperto che ti spiega come scegliere un amplificatore TV da interno e come utilizzarlo per migliorare il segnale della TV.

Dicevamo: non riesci a ricevere alcuni canali del digitale? Il segnale TV in alcune ore della giornata va e viene?

I problemi di ricezione spesso sono causati da un impianto TV inefficiente o da barriere fisiche che ostacolano la propagazione del segnale. La soluzione definitiva è chiamare un tecnico antennista per sistemare l’antenna, i derivatori o i cavi. Ma non sempre questo è possibile. Come fare, quindi? L’alternativa è acquistare e installare un amplificatore TV da interno.

Un amplificatore TV è necessario quando ci sono dei problemi di ricezione da non poter risolvere con impianti più elaborati o quando non si vogliono effettuare lavori.

Il metodo migliore, più semplice ed efficace per amplificare il segnale TV è quello di utilizzare un amplificatore TV da interno, ma ci sono anche un altro paio di metodi semplici ed efficaci che il nostro esperto ti mostrerà!

LEGGI ANCHE: Solidarietà Digitale dove vedere Film e Serie TV gratis

Amplificatore TV da interno o da palo? 

Un amplificatore TV da palo è ideale nelle zone in cui la ricezione generale del segnale TV è scarsa. Bisogna installarli all’esterno, collegandoli direttamente all’antenna, e il solo costo dell’amplificatore varia dai 20 € ai 50 €, escluso il costo dell’antennista.

Compra su Amazon il modello Fracarro 23710 amplificatore da palo MAP4r3UU 22/40dB (32,88 €)

amplificatore tv da palo

Gli amplificatori TV da interno, invece, sono molto più semplici da installare ed economici. Sono autoalimentati e basta collegarli ad una presa elettrica per poter amplificare il segnale di uno o più TV senza bisogno di altri dispositivi. Il costo varia dai 15 € ai 30 € e potrai tranquillamente installarlo da solo.

Acquista su Amazon l’Antenna Zebbyee HDTV – DTT DVB-T/DVB-T 2 per TV con Digitale 120-200 KM Range Amplificatore di segnale (18,99 €)

amplificatore tv antenna da interno

Anche come prova, acquistare un amplificatore TV da interno è spesso più economico che chiamare un antennista solo per controllare cosa non vada nel tuo impianto.


VPN Premium Gratis

Le 5 migliori VPN gratis e a pagamento per navigare in sicurezza


La differenza tra amplificatore TV da interno e antenna TV da interno

Spesso ci si può confondere tra antenne TV da interno e amplificatori TV da interno. La differenza è semplice:

  • Le antenne TV da interno permettono di portare il segnale, senza un’antenna fisica esterna, dove non c’è, ma non amplificano il segnale.
  • Gli amplificatori TV da interno servono a potenziare il segnale di un’antenna TV, che sia interna o esterna, non importa.

Per poter installare un amplificatore TV la procedura è estremamente semplice:

  • Collegalo alla presa di corrente (o, a volte, solo ad una porta USB della TV).
  • Collega il cavo coassiale dell’antenna all’amplificatore e così anche il cavo coassiale della TV (serviranno, quindi, due cavi coassiali).
  • Si tratta di un’installazione semplice e rapida, cosa che giustifica il loro prezzo molto basso, oltre al fatto che non possono collegare una TV all’antenna senza il cavo.

Scegli le migliori antenne TV da interno a meno di 30 €!

Amplificare o diffondere il segnale? Utilizzare un ripetitore TV

Una valida opzione, nel caso in cui solo in una parte della casa il segnale TV non prenda bene o per evitare di dover spendere più denaro per vari decoder di tv a pagamento, è quella di utilizzare dei ripetitori TV.

Un ripetitore TV è in grado di trasmettere il segnale televisivo da una stanza all’altra, da una TV all’altra, così da non aver bisogno di antenne o amplificatori. In questo modo potrai non solo risolvere il problema della ricezione, ma anche diffondere Sky o altri servizi pay-tv su altri televisori anche senza gli appositi decoder.

Ecco le tipologie di ripetitori TV da poter utilizzare:

  • Ripetitore SCART: Semplici ed economici, visto che utilizzano un vecchia tecnologia di connettività (la SCART, appunto), sono utilizzabili con tutti gli attuali standard TV e con qualunque TV abbia una presa SCART. Nel caso, esistono adattori HDMI/SCART da poter acquistare così da poterli installare. Si tratta di ripetitori che devono essere collegati, oltre che alle TV, anche all’alimentazione elettrica.
  • Ripetitore HDMI: Molto più costosi del precedente modello, il ripetitore HDMI è anche più moderno e adatto a tutte le moderne TV (tutte dotate di presa HDMI). Si tratta di modelli più costosi, quindi vale la pena fare i calcoli e pensare bene a quale modello di ripetitore acquistare.

Il problema dell’utilizzo dei ripetitori, però, è la mancanza di scelta di un canale differente dalla fonte. Siccome i ripetitori inviano un segnale da un’altra TV, sulla TV che riceve il segnale potrai vedere solo quello che viene visto sulla TV che trasmette il segnale, senza poter cambiare canale.


come capire se il tv è per il nuovo digitale terrestre dvb t2

Come capire se il TV è compatibile per il nuovo digitale terrestre DVB T2


Antennista o fai da te? Quando serve un professionista?

L’installazione di un’amplificatore TV da interno  è un’operazione estremamente semplice, in quanto basta comprare il dispositivo e collegarlo alla corrente, all’antenna e alla TV. Semplice ed efficace, ma non sempre un amplificatore TV da interno può bastare.

In questi casi, ci sarà bisogno dell’aiuto di un tecnico antennista, un professionista esperto, per poterti aiutare. Nello specifico per:

  • Controllare lo stato di funzionamento dell’interno impianto nel caso in cui un amplificatore da interno non basti.
  • Valutare la necessità di installazione di un amplificatore di altro tipo (a volte il problema può derivare semplicemente da un errore di posizionamento dell’antenna).
  • Installare un amplificatore o un preamplificatore da palo, all’esterno.

LEGGI ANCHE: Come regolare lo schermo della TV in modo semplice

Ti è piaciuto l’articolo? Continua a seguire l’esperto, leggi le ultime news di Tv Facile.

Vuoi essere aggiornato sul mondo della TV? Iscriviti alla nostra newsletter o seguici sulla nostra pagina Facebook.

articoli correlati tv facile streaming, digitale terrestre, tv satellitare

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI

Assenza segnale Sky, come fare per i problemi di ricezione dei canali

Assenza segnale Sky, come fare per i problemi di ricezione dei canali

Sei pronto per vedere il tuo programma preferito ma il canale di Sky non si vede? Rilevi problemi di ricezione dei canali…

Che differenza c’è tra lo standard DVB-T e quello DVB-T2 del digitale terrestre?

Che differenza c’è tra lo standard DVB-T e quello DVB-T2 del digitale terrestre?

La tv digitale terrestre è già arrivata nelle case degli italiani del nord Italia, della Campania, del Lazio e della Sardegna, e…

Switch Off nuovo digitale terrestre DVB-T2: quando parte e il calendario

Switch Off nuovo digitale terrestre DVB-T2: quando parte e il calendario

Scopri insieme all’esperto quando parte nella tua regione lo Switch Off del nuovo digitale terrestre DVB-T2. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha…

Come richiedere il Bonus TV 2019 del nuovo digitale terrestre DVB-T2

Come richiedere il Bonus TV 2019 del nuovo digitale terrestre DVB-T2

Cosa è il Bonus TV 2019? A chi spetta? Come richiederlo per l’acquisto di un TV o un decoder del nuovo digitale…

Commenti

Lascia un commento

Devi loggarti per inviare un commento