Menu
esperto

Digitale terrestre in Abruzzo: le 10 regole fondamentali per sopravvivere allo Switch-off

Attenzione! Da lunedì 7 maggio scatta il passaggio definitivo alla tv digitale terrestre nella regione dell’Abruzzo! Tutti i vecchi canali saranno spenti e arriveranno le nuove trasmissioni digitali. Sbarca anche in Abruzzo la nuova televisione, che necessita di un piccolo adeguamento tecnologico. E tu sei già pronto?

Nelle province e nelle città di Pescara, Chieti, Teramo L’Aquila il cosiddetto Switch-off sarà eseguito infatti tra il 7 maggio e il 18 maggio progressivamente in tutti i comuni abruzzesi (vedi qui il calendario e la mappa del passaggio). La nuova tecnologia introdurrà nelle case dei telespettatori dell’Abruzzo anche i canali in HD, le guide dei programmi EPG, o le novità interattive come Premium Play a portata di telecomando. L’evoluzione della tv digitale sarà causa di una maggiore efficienza nei consumi e di una minore diffusione di emissioni radioelettriche.

Ma come fare per ricevere e vedere i nuovi canali digitali evitando impazzire coi classici problemi di sintonizzazione e collegameni vari?

Per poter ricevere e vedere la tv il digitale terrestre da oggi serve l’installazione di un decoder (su ogni apparecchio tv analogico) oppure l’adozione di un nuovo tv con sintonizzatore per il dtt incorporato. Per trovare senza problemi i canali del digitale terrestre l’esperto ha formulato le 10 fondamentali regole da seguire durante il passaggio per evitare che il tuo schermo tv rimanga inesorabilmente nero con il solo messaggio ”Segnale debole o assente”:

  1. Innanzitutto acquista il decoder o un tv. Ricorda però, non è necessario comprare un nuovo tv, basta collegare al vecchio televisore il decoder per la tv digitale terrestre. L’esperto ti propone una pratica guida per comprare il decoder di ottima qualità più adatto alle tue esigenze, e anche una semplice guida all’acquisto per i televisori migliori sul mercato. Per non sbagliare acquisto inoltre è meglio optare per un prodotto contrassegnato dal bollino DGTVi. Gli abbonati Rai di età pari o superiore a 65 anni, con reddito pari o inferiore a 10 mila euro l’anno, avranno anche la possibilità di richiedre un bonus statale di 50 euro per l’acquisto del decoder. Una volta acquistato il tuo nuovo sintonizzatore digitale, controlla se i cavi d’antenna e quelli SCART sono collegati bene al decoder o al tv con sintonizzatore incorporato. Il cavo  d’antenna che proviene dalla presa a muro deve essere collegato al decoder (per essere sicuro, vedi qui come collegare il decoder). Mentre per il tv con tuner integrato è più semplice, basta collegarlo al medesimo cavo d’antenna.

  2. Se durante la giornata dello Switch-off non riesci a ricevere i canali o rilevi improvvisi oscuramenti, non preoccuparti e attendi la tarda mattinata del giorno stabilito (qui puoi vedere il calendario). La transizione infatti avverà intorno alle ore 10 del mattino. Nelle giornate prima e dopo la data prestabilita per il passaggio i tecnici nelle stazione tv operano per risolvere tutti i problemi di sincronizzazione delle frequenze, si potrebbero quindi verificare difficoltà di sintonizzazione di alcuni canali. Se le reti nazionali e locali durante la giornata non si vedono, aspetta almeno un’ora abbondante per risintonizzare i canali.

  3. In tarda mattinata fai la sintonizzazione automatica dei canali. E’ la prima operazione da fare, molto semplice e pratica, che aggiornerà la lista dei canali della tv digitale terrestre ricevibili sul tuo apparecchio. Segui queste indicazioni per sintonizzare il tuo tv o il tuo decoder.

  4. Se non riesci a ricevere subito tutti i nuovi canali digitali, riprova la sintonia dopo un’ora. La transizione al digitale terrestre potrebbe dare dei problemi di ricezione legati ai lavori in corso. Se dopo la prima sintonizzazione non vedessi alcuni canali, attendi qualche ora, sperando che proprio in quel momento non trasmettano il tuo programma preferito, e riprova la ricerca dei canali più volte durante la giornata.

  5. Ordina la numerazione dei canali tv. Una delle tante novità della tecnologia del digitale terrestre è la numerazione automatica LCN delle liste dei canali. Infatti il decoder ordinerà in modo automatico le emittenti digitali nella prima fase di sintonizzazione automatica, se questa è andata bene e ha trovato più o meno tutti i canali digitali. I numeri assegnati ai canali saranno fissi per i canali nazionali (ad esempio il numero 2 per Rai 2, il numero 6 per Italia 1), mentre cambieranno da zona a zona per quelli locali. Ma puoi sempre scegliere come posizionare gli stessi nelle liste: se automaticamente (operazione che il decoder eseguirà insieme alla sintonizzazione automatica) oppure secondo il tuo ordine preferito, così come facevi con la tv analogica. Alcuni decoder infatti in fase preliminare di sintonizzazione impostano la numerazione automatica con la funzione LCN (Logical Channel Numbering). Se invece preferisci delle liste di canali personalizzate puoi anche ordinarli come vuoi tu impostando la numerazione manuale dal menù del decoder o del tv. Se alcuni canali hanno lo stesso numero e si sovrappongono nella numerazione, sistema nella posizione migliore l’emittente che preferisci. (vedi qui come gestire l’ordine dei canali)

  6. Se non riesci a ricevere alcun canale (o pochissimi canali digitali) dopo molte sintonizzazioni a ore di distanza l’una dall’altra, il problema potrebbe essere causato dall’errato funzionamento del decoder o del tv, o dall’impianto di ricezione tv non perfettamente adeguato al digitale terrestre, oppure forse lo stesso impianto ha una dispersione di segnale all’interno della tua casa. Il disservizio potrebbe anche essere causato da problemi esterni (interferenze radio, livello di segnale basso, scarsa copertura tv) nella zona in cui abiti, risolvibili solamente dai tecnici delle stazioni tv. Vediamoli uno per uno.

  7. Non si vede nulla ed è la prima volta che usi il decoder per il digitale terrestre o il tv con ricevitore integrato? Fai un test con altri modelli di decoder o tv sulle stesse prese d’antenna, in modo da capire se il tuo apparecchio funziona correttamente. (Vedi questa guida tecnica se non riesci a ricevere i canali dopo lo switch-off). Se valuti che i dispositivi hanno una ricezione diversa sulla stessa presa d’antenna, potrebbe trattarsi di un difetto dell’apparecchio e dovrai rivolgerti all’assistenza tecnica. Se invece non ti senti sicuro, fai intervenire il tuo tecnico antennista di fiducia. Se invece il decoder o il tv funzionavano bene prima dello switch-off, passa al punto successivo.

  8. Non si vedono i canali digitali, ma il decoder o il tv funziona bene? In primo luogo chiedi ai vicini (che sfruttano una diversa antenna tv) se hanno la stessa difficoltà di sintonizzazione, per capire se il problema è circoscritto al tuo singolo impianto. Infatti se alcuni canali non si ricevono in tutta la tua zona/quartiere è assai probabile che il problema derivi direttamente dalla fonte. Come detto, l’ottimizzazione dei segnali trasmessi sulle frequenze potrebbe durare qualche giorno. Se ancora mancano alcuni canali, attendi con pazienza e prova delle nuove sintonizzazioni nei giorni seguenti. Se invece l’oscuramento dei canali è circoscritto alla tua abitazione potrebbe esserci bisogno di una revisione dell’impianto d’antenna (Qui puoi vedere i primi interventi utili che puoi fare). Il lavoro di un antennista potrebbe risolvere il problema orientando l’antenna verso i nuovi trasmettitori (qui puoi vedere come fare), o eliminando alcuni filtri di distribuzione o ancora per sostituire cavi vecchi o consumati. Se rilevi un segnale dalla bassa potenza potrebbe essere utile potenziare il segnale tv all’intero dell’impianto d’antenna (qui sono descritte delle procedure utili). Il consiglio generale in questo caso è quello di chiamare un bravo tecnico.

  9. L’antennista dice che non può farci nulla? Questo è un bel problema, rilevato spesso nelle aree montane, che deriva direttamente dalla fonte. Forse la collina vicino casa scherma tutti i segnali che non raggiungono la tua antenna. O forse manca un ripetitore tv per coprire adeguatamente la tua zona. Chiama la Rai al numero verde 800.111.555 di RaiWay , o il Ministero per le Comunicazioni al numero verde 800.022.000 spiegando la tua situazione e indicando con chiarezza il tuo comune di residenza. Gli operatori dei Call Center sono lì per aiutarti! In genere se non ricevi solo alcuni canali, il consiglio è quello di attendere qualche giorno e provare a fare delle sintonizzazioni automatiche. Se il disservizio si protrae nel tempo prova anche a chiamare gli uffici del tuo Comune, per fare richiesta di ampliamento della copertura tv. Se nelle settimane dopo il passaggio non riesci comunque a sintonizzare alcun canale e hai verificato che purtroppo abiti in una zona d’ombra non raggiunta dai segnali del digitale terrestre (qui puoi vedere come verificarlo), oltre alla richiesta dell’installazione di un ripetitore di zona fatta al tuo Comune, per non perderti la televisone puoi optare per l’alternativa satellitare Tivù Sat, che trasmette gran parte dei canali digitali via satellite, dotandoti di decoder sat e parabola. (Guarda qui come procurarti Tivù Sat).

  10. Se invece hai sistemato l’impianto, e se l’antenna è orientata nella giusta direzione, hai collegato il decoder, hai sintonizzato i canali e infine hai ordinato la lista delle emittenti secondo le tue preferenze, siediti comodamente in poltrona e goditi tutte le novità e i nuovi canali della tv digitale terrestre!

Commenti

3 risposte a “Digitale terrestre in Abruzzo: le 10 regole fondamentali per sopravvivere allo Switch-off”
  1. luciano on maggio 13th, 2012 12:55

    ciao io nn riesco a vadere mediaset e ne la rai come devo fare..

  2. l'esperto on maggio 14th, 2012 20:44

    @luciano:
    attendi ancora qualche giorno, con un pochino di pazienza. In alcuni casi è possibile rimanere al buio di tv. Questo succede nei comuni parzialmente coperti dal raggio di alcuni ripetitori che vengono spenti in analogico e riattivati solo qualche giorno dopo in digitale, oppure quando la zona in occasione dello switch-off viene coperta da un ripetitore differente. E’ probabile che il segnale arrivi tra qualche giorno.

  3. Daniele on maggio 17th, 2012 09:45

    Non vedo Rai 1, Rai 2 e Rai 3…
    A dire il vero si sono visti (in DTT), ma solo domenica 13.
    Ieri ho acquistato e montato anche una nuova antenna per la trenza banda (quella dove adesso sono le frequenze RAI 1,2,3 ma senza alcun vantaggio.

    Cosa fare? L’amplificatore è un valido Helman 19060, che serve due appartamenti (4 televisori)…

Lascia un commento

Devi loggarti per inviare un commento