Menu
esperto

Dahlia Tv in crisi: cosa fare in caso di interruzione dei programmi a pagamento sul digitale terrestre?

dahlia tvIl 10 gennaio scorso il Cda di Dahlia Tv S.r.l., pay-tv della piattaforma del digitale terrestre, ha deciso la messa in liquidazione della società a fronte della grave situazione economica in cui si trova.

Per il primo week end la programmazione sportiva e degli altri canali tematici non ha subito importanti variazioni. E pare che i programmi a pagamento proseguiranno in versione ridotta (senza programmi di approfondimento, ma con la diretta degli eventi) fino a metà o alla fine del mese febbraio. Ma non è ancora stato deciso se in futuro i programmi di Dahlia Tv continueranno ad andare in onda ed esiste il concreto rischio della definitiva interruzione delle trasmissioni.

Date le condizioni di alta incertezza, ora a rischiare sono i 150 dipendenti Dahlia, che temono per il proprio posto di lavoro, ma anche i quasi 300 mila abbonati/tifosi titolari delle smart card che hanno già pagato o stanno pagando i pacchetti Dahlia Calcio per vedere le partite del campionato delle 8 squadre di Seria A (Cagliari, Catania, Cesena, Chievo, Lecce, Parma, Sampdoria, Udinese), e di tutta la Serie B, che corrono il rischio di non ricevere più il servizio.

Come agire allora da consumatore se sei in possesso di una carta prepagata Dahlia o hai già pagato un pacchetto annuale Dahlia Facile?

  • In caso d’improvvisa interruzione dei programmi, come indicano anche le associazioni nazionali che tutelano i consumatori,  agli utenti Dahlia si consiglia di interrompere i pagamenti (e i relativi addebiti in banca).
  • Per gli abbonati che hanno pagato l’intera stagione in anticipo occorrerà intimare il rimborso tramite raccomandata A/R (eventualmente anticipata a mezzo telefax o posta elettronica), al seguente indirizzo: Dahlia TV S.r.l., c/o B2Win in Via di Torre Spaccata n. 172 – 00169 Roma. Ma purtroppo in caso di liquidazione della società nessuno può garantire l’effettivo risarcimento.
  • Se hai sottoscritto un abbonamento Dahlia Facile con addebito mensile su carta di credito, nel caso in cui vengono bloccati i programmi a pagamento, dovrai fare la disdetta inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno, specificando se l’annullamento dovrà essere fatto immediatamente oppure alla scadenza naturale del contratto.
  • Se hai acquistato una smart card e un pacchetto ma non lo hai ancora attivato, il consiglio è quello di rivolgersi ad un’associazione di consumatori per tutelarsi attraverso gli strumenti e gli organi competenti.
  • Secondo i regolamenti Agcom (l’Autorità di garanzia per le comunicazioni) il recesso del contratto da un pay-tv può comportare il pagamento da parte dell’utente dei costi per le attività  collegate al  recesso stesso (nei limiti previsti dalla legge n. 40/2007).
  • Se hai aderito a un’offerta promozionale dei pacchetti Dahlia Tv, la pay-tv può richiedere un aggravio di costi di recesso proporzionati al vantaggio economico dello sconto praticato nella promozione. Il consiglio è leggere attentamente le condizioni delle offerte promozionali, con particolare cura sulla durata della promozione stessa.
  • Se sei in possesso di una tessera ricaricabile o di una smart card scaduta con un credito residuo, si può richiedere all’operatore la restituzione dell’importo caricato sulla tessera. La modalità di restituzione è disciplinata nella Carta dei Servizi del contratto con Dahlia Tv. Per ottenere la restituzione del credito deve essere inviata una raccomandata A/R, con un preavviso di 30 giorni, (al seguente indirizzo: Dahlia TV S.r.l., c/o B2Win in Via di Torre Spaccata n. 172 – 00169 Roma – all’attenzione del Servizio Clienti), allegando la smart card e fornendo tutti i dati di accredito.

Commenti

2 risposte a “Dahlia Tv in crisi: cosa fare in caso di interruzione dei programmi a pagamento sul digitale terrestre?”
  1. […] OPZIONE N°3: CHIEDERE RISARCIMENTO SPESA ABBONAMENTO Molto probabilmente qualche associazione di difesa dei consumatori, come la Federconsumatori, attuerà un procedimento legale per richiedere il risarcimento dei soldi spesi per l’abbonamento. Si consiglia comunque di provare a chiedere il rimborso dell’abbonamento attraverso raccomandata A/R come spiegato su questo sito: digitaleterrestrefacile.it […]

  2. demartis luciano on marzo 4th, 2011 20:17

    tante discussioni ma siamo già con domani alla seconda partita che non vediamo pur avendola pagata….che fare

Lascia un commento

Devi loggarti per inviare un commento